RENTA DE EMANCIPATIÒN alias un paese civile (quasi!)

Caro amico italiano che vuoi venire a vivere a Madrid, è con vero entusiasmo e orgoglio che scrivo questo post perchè oggi sono finalmente riuscita a consegnare tutte le carte per ottenere la renta de emancipación.
Si tratta di un civilissimo aiuto pari a 210 euro mensili che lo stato da a tutti i cittadini della comunità europea che lavorano in Spagna ed hanno un reddito annuale inferiore ai 22.00 euro.
Richiedere questo aiuto è facilissimo (sebbene io abbia tardato quasi un anno!): sulla pagina http://www.alquilerjoven.es/fichas/ficha_madrid.htm scarichi il modulo da compilare attentamente in entrambe le copie e consegnare alla Oficina de Vivienda de Madrid (consiglio di andare direttamente lì, e non nelle oficinas presenciales) con:
-copia del nie
-copia del contratto di lavoro
-copia del contratto dell’affitto
-copia delle ultime tre buste paga

Una volta consegnati tutti i documenti bisogna solo avere fiducia nello stato ed aspettare un paio di mesi. SPERIAMO BENE!

L’unico appunto che vorrei fare a questo civilissimo sistema è il seguente:
ma perchè si aiutano solo i cittadini della comunità europea??? la spagna è un paese davvero internazionale (soprattutto Madrid), e la sua forza lavoro è data da moltissimi extracomunitari che pur avendo i nostri stessi doveri non hanno i nostri stessi diritti. Un gran peccato.

Finalmente fuori dal tunnel romano degli affitti a nero 400 euro per camera in case pietose (escludendo il paradiso, soprattutto umano, di via Monza) vi abbraccio!

About the author  ⁄ Chechi

Chechi

Chechi, una pecora che cerca di uscire dal gregge