Cose tristi a Madrid

Oggi devo dirti una cosa parecchio triste, mio caro amico italiano che vuoi venire a vivere a Madrid.
È morto il mio tritone, di nome Saqui (leggi SAKI). Praticamente questo tritone, piccolino, piuttosto brutto, ma a cui io ero molto affezionata, viveva nell’acquario assieme a molti pesci.
Ma questo tritone, Saqui, non aveva un carattere facile, proprio per un cazzo, e si comportava piuttosto male con i pesci (che invece sono tutti molto educati, meno uno che era un vero stronzo e lo trovammo morto quasi subito, ucciso. Pace all’anima sua).
Non è che Saqui, il malevolo Saqui, facesse nulla di particolare, però era molto schivo, non interagiva con gli altri e soprattutto intimoriva tutti ed esercitava prepotenze di vario tipo, indubbiamente agevolato dal suo aspetto ripugnante. Comunque io e PischiOne siamo due persone parecchio buone,e stavamo lì sempre dietro il tritone, che come sta il tritone, che dove sta il tritone, che il tritone si sente solo etc. ma questo tritone, Saqui, non ha mai mai ricambiato il nostro affetto.
Soprattutto con me è sempre stato davvero perfido, però non vorrei entrare troppo nel personale in questo racconto di questa storia triste, quindi ti dirò solo che un giorno il malevolo Saqui scappò. Scappò perchè noi avevamo lasciato il coperchio dell’acquario socchiuso, e il malevolo Saqui non aspettava altro che un piccolo errore umano per urlare al mondo la sua cattiveria.
E così fuggì, e noi non sapevamo proprio come fare per trovarlo, quindi niente, smettemmo di cercarlo non appena accertammo la sua fuga. E la vita in casa proseguiva piuttosto tranquilla, che si stava bene e non avevamo più da pensare al malevolo, e solo qualche volta io mi chiedevo dove fosse ed andavo a spiare nell’acquario, ma i pesci stavano di un bene che io poi smettevo subito di cercarlo al malevolo Saqui, tanta era la paura di trovarlo.
Fino a ieri, che PischiOne lo trovò sotto il divano, non morto ma mortissimo! Era completamente rinsecchito il malevolo Saqui, prosciugato dalla sua stessa cattiveria e meschinità, un pezzettino di pelle arsa.
E questo è quanto ho da dirti oggi, mio caro amico italiano che vuoi venire a vivere a Madrid.
Questa è la fine della breve esistenza del malevolo Saqui (che visse in casa mia circa 12 giorni).

About Chechi 699 Articoli
Chechi, una pecora che cerca di uscire dal gregge