Amore per gli UCCELLI a Madrid!

A Madrid c’è un posto magico per chi ama gli uccelli (parlo di ornitologia!), e questo posto si chiama calle de Fray Ceferino González.

Che io prima di venire a vivere a Madrid non ci avevo mai pensato a quanto sono belli i piccoli volatili, con le loro piume morbide e i colori pastello, che ti viene voglia di mangiarteli in un boccone, come se fossero di zucchero.
Poi una domenica, mentre passeggiavo per il rastro, ho seguito un pio-pio assordante e ho scoperto questa stradina magica, interamente popolata da negozi e bancarelle che vendono uccelli!
In questa strada FLIPAS A COLORES, per via del pio-pio! Io davvero mi chiedo come si possa lavorare otto ore al giorno con un assordante cinguettio di milioni di trilioni di uccellini matti!

A me questa strada magica de La Signora mi ha un pò cambiato la vita, perchè uccella una domenica, uccella l’altra domenica ecco che mi sono fatta regalare una coppia di canarini: Roma e Perico!

Allora una cosa che io devo proprio dire dei canarini è che condizione indispensabile per averli in casa è possedere un’aspirapolvere, perchè i canarini sono dei piccoli maiali con le ali: sporcano tutto! I miei, per esempio, hanno come passatempo il lanciare i semini sul pavimento e sui divani…insomma tra quello che buttano e quello che mangiano sti canarini sono dei grandissimi consumisti!
Poi io un triste giorno ho scoperto che i canarini non possono volare, perchè quelli, poverini, sono nati in gabbia e quindi non sono molto capaci di muovere le ali. Allora la sera lascio sempre la porticina aperta, così Roma e Perico possono uscire e volare per la casa, e sono contenti. Il solo problema è convincerli a rimettersi nella gabbia…
A proposito di uccelli un detto conosciuto è Más vale pájaro en mano que ciento volando, cioè vale di più quello che realmente hai che quello a cui aspiri!

About the author  ⁄ Chechi

Chechi

Chechi, una pecora che cerca di uscire dal gregge