Case a Madrid: inquitanti curiosità!

Oggi si parla di case, che ci sono delle cose delle case spagnole che io proprio non capirò mai.
Innanzi tutto vorrei dire che a Madrid nelle zone centrali è quasi un sogno trovare una cosa con balcone. Infatti, soprattutto in centro, vanno di moda degli interstizi con ringhiera, dove entra una persona magrissima di profilo, e queste piccole fessure vengono chiamate balcón. Se non mi credi, mio caro amico italiano che vuoi venire a vivere a Madrid, ti riporto la dicitura del dizionario: “El balcón es una estructura cerrada que sobresale del muro. Como alternativa, puede no sobresalir del plano del muro, sino que constituye una superficie abierta de un piso alto, con una balaustrada sólo en el frente, y paredes en los lados. Usualmente el acceso al balcón se logra mediante una puerta.” Capito?? Può no fuoriuscire!

Quindi stai BEN ATTENTO agli annunci di case che promettono balcónes, soprattutto se vuoi metterci il cane! Perché altrimenti il povero cane potrebbe rimanere schiacciato o, San Isidro non voglia, precipitare nel vuoto!! (Che se penso alla casa di ringhiera in affitto milano di mia sorella, con quel balcone luuuuungo che attraversava tutto il palazzo, a me mi viene un’invidiaaaaa!).
Quando l’interstizio è particolarmente ampio, cioè quando entrano due sedie, una piantina e anche una bicicletta, si usa e abusa del termine terraza (cioè terrazza)! Io insomma ogni volta che sono in Italia rinnovo il mio stupore per le dimensioni dei balconi, per non parlare poi delle terrazze!
Cioè una terrazza italiana qui a Madrid sarebbe una piazza!
Poi un’altra cosa davvero curiosona delle case spagnole sono i citofoni, che non hanno i nomi degli inquilini, ma solo numeri e lettere: il primo numero indica il piano della casa, e la lettera indica la porta.
(questo è il citofono di casa mia:)

Quindi se tu vai a trovare fulanito ricordati di chiedergli piano e porta, altrimenti come fai a citofonargli? A me questa storia dei numeri sui citofono mi fa uscire matta! Io ho un frullato di numeri e lettere che ogni volta che vado a casa di qualcuno chiamo 40 volte, perché non mi ricordo mai dove suonare!
Una nota inquietante delle case spagnole è che qui TUTTE (e non temo smentite nel dire TUTTE) le case hanno ALMENO  una finestra in un cortile interno, e dico almeno una perchè io ho vissuto in case che davano solo in cortili interni! Questo perché? Perché a Madrid non ci sono palazzi, ma blocchi di palazzi costruiti attorno ad una piazzola di dimensioni assolutamente variabili!      E infine, diciamolo, e diciamolooooooo…. AGLI SPAGNOLI PIACE IL LADRILLO(che non è un piccolo ladro bensì LA MATTONELLA): GRRRRR!

Infatti quando cerchi casa a Madrid è facile trovare annunci dove dicono “…fachada de ladrillos…” come se fosse un connotato positivo della casa!!! Ma dico io! Il ladrillos ha per caso un fascino??? No va bhè, lo chiedo perchè magari sono io che non l’ho notato,el encanto del ladrillo!

About Chechi 699 Articoli
Chechi, una pecora che cerca di uscire dal gregge