Un brindisi all’ITALIA nel MUSEO DEL JAMON

AUGURI ITALIA!

Questo post di oggi lo dedico alla mia madrepatria: la meravigliosa, caotica e contraddittoria ITALIA!! Allora per festeggiare ITALIA oggi parlerò di una cosa sublime della mia madrepatria adottiva (la Spagna): il MUSEO DEL JAMON, il museo più chiassoso e appetitoso di Madrid. Si tratta di una catena famosissima in tutta la Comunità Autonoma di Madrid, e in alcune altre città della Spagna, ed è uno dei luoghi più spagnoli che io abbia mai visto. Il MUSEO DEL JAMON è un bar, sempre di dimensioni piuttosto importanti, con le pareti completamente rivestite di prosciuttoni.

In un angolo c’è la salumeria, dove non solo potrai comprare il jamon al taglio, ma anche formaggi, dolci e pane (70 centesimi la barra). Ma la parte seria del MUSEO DEL JAMON è la barra, che percorre tutto il locale ed è sempre sovraffollata di gente. Sgomitando e urlando un po’ riuscirai ad attirare l’attenzione del cameriere (nel MUSEO DEL JAMON il cameriere è sempre un uomo di mezza età, non è mai un 20enne gnocco, sappilo mia cara amica italiana che vuoi venire a vivere a Madrid!) e potrai finalmente disfrutar di UN MENÙ COMPOSTO DA ARTICOLI CHE COSTANO SOLO 1 EURO L’UNO!!! Ma ci rendiamo conto??? Cioè al MUSEO DEL JAMON un panino con il prosciutto costa 1 eurino!! E un panino al formaggio?? Pure! E un caffè? Uguale! E una fanta? Lo stesso! E la birra? Idem!!! È incredibile, lo so, ma è la vera verità! Il MUSEO DEL JAMON è di per sé un ottimo motivo per cercare voli low cost e correre a Madrid!

Allora la procedura è questa: tu vai alla barra e ordini una birra, quindi con la birra loro ti daranno tapas. SOLO DOPO AVER AVUTO LA TUA TAPA dovrai ordinare da mangiare! Mi raccomando, non fare il turistoski chiedendo cibo e bevande insieme! La leccornia del MUSEO DEL JAMON è il Pan Tumaca, che può essere di due tipi: o con jamon iberico (2 euro) o con jamon nornale (1 euro). Sono buonissimi entrambi! Il MUSEO DEL JAMON è aperto praticamente sempre, ma secondo me l’orario ideale per andarci è il pomeriggio verso le sei, quando ci sono i nonni a fare merenda con il chorizo! Inoltre nelle belle giornate potrai anche prendere il sacchetto pic-nic, ed andare a mangiarlo al Retiro! Con soli 2 euro ti daranno: un panino, una bevanda e una frutta! !A questo punto avrai ben capito che il MUSEO DEL JAMON è un luogo perfetto! E invece NO! Anche il MUSEO DEL JAMON ha un piccolo difetto! Essendo un posto 100% spagnolo ha la particolarità di avere i bagni al piano di sotto, e questa secondo me è una pecca, perché alle 5ª birra (quindi quando avrai speso ben 5 eurini!) fare quelle scale pesa…Per il resto si tratta di un museo sublime, perfetta fusione tra architettura e arte, contenitore e contenuto. Lo spettatore-magnone non appena entra nel MUSEO DEL JAMON viene accolto da luce, chiasso, prosciutti appesi e un odore conturbante di grasso animale: ne resta abbagliato, e non dimentica l’esperienza.
E adesso in alto i calici y los jamones, brindiamo all’ITALIA!

About Chechi 691 Articoli
Chechi, una pecora che cerca di uscire dal gregge