Tradizioni spagnole: LA TORRIJA

Oggi si parla di una cosa che a me fa un po’ senso, però agli spagnoli piace da matti, e questa cosa qui è LA TORRIJA (attenzione mio caro amico italiano che vuoi venire a vivere a Madrid: la J di TORRIJA ha una pronuncia simile al suono che si emette espellendo il catarro!).
Si tratta di un dolce tipicissimo spagnolo, che si mangia duranta la quaresima, e si tratta di una fettona di pane che viene bagnata nel latte o nel vino, poi immersa nell’uovo, FRITTA e infine aromatizzata a proprio piacimento con diversi ingredienti come: cannella, liquore, miele o zucchero.

Questa fettonazza di pane dolce e fritta venne inventata come cibo ricostituente per il recupero delle partorienti, ma ecco la cosa curiosa: viene fritta e presentata imitando la carne, perché è di origini povere e veniva mangiata proprio da coloro che non avevano i mezzi economici per comprare la carne!
Se vuoi essere un vero madrileño super-gato devi preparare la TORRIJA aromatizzandola con la buccia del limone o dell’arancia.

Se invece ti frega un cazzo fritto di cucinare ma vuoi provare questo dolcione ti consiglio di andare al mercadona, dove per  1 eurino e ½ potrai acquistare la tua TORRIJA e ubriacarti di pane fritto!

Questa fettonazza di pane dolce e fritta venne inventata come cibo ricostituente per il recupero delle partorienti, ma ecco la cosa curiosa: viene fritta e presentata imitando la carne, perché è di origini povere e veniva mangiata proprio da coloro che non avevano i mezzi economici per comprare la carne!
Se vuoi essere un vero madrileño super-gato devi preparare la TORRIJA aromatizzandola con la buccia del limone o dell’arancia.
About Chechi 699 Articoli
Chechi, una pecora che cerca di uscire dal gregge