San Isidro,¡CUANTO TE QUIERO!

Oggi a Madrid siamo tutti felicissimi, o almeno cerchiamo di esserlo, perché è la festa del nostro amato SAN ISIDRO! Auguri San Isidro!
Isidro il santissimo non solo era buono lui, ma anche tutta la sua famiglia: sua moglie Maria de la Cabeza fu proclamata Santa, e anche suo figlio Illán, protagonista di uno dei 2 più importanti miracoli di Isidro, fu fatto santo: mamma mia quanta bontà in questa famiglia!!
Io pur non essendo cattolica AMO e AMO San Isidro per vari motivi, e soprattutto per uno dei suoi miracoli, quello degli angeli. Si narra che mentre Isidro pregava degli angeli aravano il campo, facendo così il suo lavoro: che bello! Io anche potrei iniziare a pregare se degli angeli passassero l’aspirapolvere, cambiassero le lenzuola, pulissero il bagno, mettessero in ordine etc.
Comunque insomma la cosa più importante di questa giornata di festa è andare alla Pradera di San Isidro, vestirsi da CHULAPOS, mangiare e bere, cosa che io farò imminentemente!

Intanto mi preme dire che ieri era la Noche de los Museos, e io invece di fare la burina ed andare ai Jardines de Las Vistillas a fare il mega-botellón come vuole la tradizione madrileña sono andata al Museo Thyssen-Bornemisza a vedere l’esposizione Heroínas, e siccome pure io sono eroica non so come ma sono riuscita a trascinare anche PischiOne al museo.
Dunque di questa esposizione potrei dire tante cose cattivelle, ma non le dirò perché la presentazione dell’esposizione dice parole per me sacre:
“La historia del arte occidental abunda en imágenes de mujeres seductoras, complacientes, sumisas, vencidas, esclavizadas. Pero el objeto de nuestra exposición son las figuras de mujeres fuertes: activas, independientes, desafiantes, inspiradas, creadoras, dominadoras, triunfantes. O bien, para usar una palabra clave de la agenda feminista en las últimas décadas: esta exposición se interesa por aquellas imágenes que pueden ser fuentes de “empoderamiento” (empowerment) para las propias mujeres.”
Insomma per una mostra che rappresenta la donna non solo per la sua bellezza ma per il coraggio e la forza vale assolutamente la pena cerca offerte Windjet e fare un salto a Madrid.
E adesso a la PRADERA, vestita da chulapa!


About Chechi 707 Articoli
Chechi, una pecora che cerca di uscire dal gregge