Relámpago

di eva84@cheapnet.it

Eccoli, davanti a un ronmiel, di spalle alla via. I passi lungo calle Atocha li avevano portati fin lì, alla domanda che risuonava in tutte le parole di quella sera: “E ora?”. “Lo que usted diga”, insinuò lui. Si voltarono all’unisono in tempo per vedere un lampo squarciare il buio. E lei seppe quel che già dall’inizio aveva deciso e che non avrebbe evitato l’addio. Si alzarono in silenzio. Lei fermò un taxi. Solo la pioggia, la notte e loro due. “Calle de Jaén por favor”. Lui sorrise.

About Chechi 699 Articoli
Chechi, una pecora che cerca di uscire dal gregge