Un GRANDE piacere della vita: il consommé!

Sai quando ti svegli e vai a lavoro, e poi ti svegli e vai a lavoro, e poi ti svegli e l’ultimo ricordo che hai è del lavoro? Ecco, così mi sento io, che non è bello.
Poi succede che c’ho il pollo in forno e me lo dimentico (col forno spento) e poi non trovo la pirofila e la cerco e la cerco e a un certo punto il pollo mi bussa da dentro al forno, che ormai ha preso vita e muove le alette.
Però insomma in tutto questo stress intenso e pastoso oggi voglio dedicare un post ad uno dei piaceri più intensi della vita: il consommé (annamo bene in quanto a piaceri!). Il consommé non è altro che un brodo della nonna, ma siccome gli spagnoli sono tutti strambi gli hanno lasciato sto nome che suona francese (effettivamente lo è) e lo servono nei bar, in ciotoline monodose, a prezzi davvero convenientissimi. Cioè lo spagnolo medio tra un’orecchia di maiale fritta, una crocchetta straripante d’olio, una coda di toro e 38 litri di birra si beve il brodo!

Il mio preferito è il consommé del Museo del Jamon, fatto per l’appunto con il jamon e venduto al modico prezzo di 1 euro e mezzo!! 5 minuti di piacere a 1,5 euro: ONESTISSIMO!
Siccome in Spagna ci pace il grasso, l’unto e il bisunto il consommé è caratterizzato da un aspetto lucidissimo, per l’alto di olio e grassi animali. Quindi se desideri una cosa leggera leggera lascia perdere. Se invece vuoi una cosa calda, profumata e salata il consommé farà proprio al caso tu.
Questo può essere di due tipi: consommé simple o consommé doble. Il simple è solo la brodaglia, il doble è arricchito con cibi di vari natura. Spera solo che questa “varia natura” non sia PASTA.

Io sono una grandissima fanatica del consommé, e il mio record è stato 3 in una sera: mi piace troppo!
Se vuoi fare un’esperienza 100% iberica ti consiglio di comprare il consommé in un qualsiasi supermercato spagnolo, dove è venduto in un brick tipo latte: mamma mia che paura! Se non mi credi leggi qui! Io non l’ho ancora mai provato, ma giuro che se sopravvivo a questo periodo il 20 dicembre mi compro un brick e me lo bevo tutto!!!

Adesso ti invito e ti obbligo a votare l’opera del concorso di scrittura creativa SPAGNA che più ti piace! Vota qui e passa il link ai tuoi amici. Siccome questi scritti sono TROPPO belli no potrai votare anche più di uno!

About the author  ⁄ Chechi

Chechi

Chechi, una pecora che cerca di uscire dal gregge