Una vita o poco più

di france.sim@inwind.it

Aveva bisogno di respirare, di ossigeno, di muoversi. Camminava, ma poco dopo si diceva che avrebbe fatto meglio a rimanere nella povera stanza dove trascorreva gran parte delle sue giornate. Quello era un popolo senza decenza, lui era stato senza decenza, così come la sua lingua era fatta di suoni volgari e di allettamenti che parevano generosi. Odiava la città e chiunque ci vivesse, odiava la tracotanza che debordava dalle vie madrilene e dagli occhi dei suoi abitanti.

About Chechi 699 Articoli
Chechi, una pecora che cerca di uscire dal gregge