Tradizioni spagnole: el día de los Santos Inocentes

Attenzione agli scherzetti, perchè domani è il día de los Inocentes (cioè il giorno degli Innocenti), equivalente del nostro pesce d’aprile ma nella versione più dura (come tutto in Spagna!).

L’origine di questa tradizione è caotica e contradditoria come poche cose al mondo: il 28 dicembre era il giorno in qui Erode ordinò di sterminare tutti i neonati nel tentativo di uccidere Gesù, ma perchè questo evento tragico si è trasformato in un giorno di scherzi?? Non si sa!

E perchè in Italia, Francia, Portogallo, Inghilterra, Germania, Polonia e MINORCA si celebra il pesce d’aprile e non el día de los Inocentes?? Nessuno lo sa nemmeno questo!!!

Quel che conta è che in Spagna e in tutta l’America (latina e nordica) domani si faranno degli scherzi e anche i telegiornali e i giornali racconteranno notizie inventate, per disorientare la gente e far ridere.

Per esempio l’anno scorso il giornale “Viva Jaén” (di Jaén, appunto) scrisse in prima pagina che Barack Obama aveva organizzato una riunione segreta con Carmen Peñalver, sindaco di Jaén!!
Mentre el Mundo Deportivo scrisse in prima pagina “Raúl se ofrece al Atlético”, cioè che Raul era pronto per lasciare il Real Madrid e passare all’acerrimo nemico (per me amico) Atlético! Jajajaj!
Tra la gente comune si usa attaccare dietro la schiena una sagoma di carta, proprio come il nostro Pesce d’Aprile!

¡Día de los Santos Inocentes!

Adoro el Día de los Santos Inocentes: mi fa tanta tenerezza!!

About Chechi 699 Articoli
Chechi, una pecora che cerca di uscire dal gregge