Inquinamento a Madrid…

Da qualche giorno a Madrid siamo tutti uniti da un grande, intenso e irrefrenabile desiderio: che piova!
Perché La Signora ha deciso di indossare uno dei suoi capi più cool: un cappellino grigio fatto di smog.

Madrid ti prego, togliti il tuo cappellino grigio!!!

I dati dicono che Madrid supera del 35% il limite dell’inquinamento tollerato, e anche i polmoni di noi poveri abitanti se ne sono accorti!!
I sintomi di questo smog insopportabile sono: occhi rossi, muco grigio, affanno, pelle secca, capelli pesanti e soprattutto tanta tanta voglia di trovarsi in una foresta incontaminata.

E siccome nunca vienen solas al fumo del traffico si è sommata una massa di polvere del Sahara!

Insomma, io non credo che sopravviveremo a lungo con quest’aria! se non mi credi prendi un volo per Madrid e vieni a vedere!

Ma di chi è la colpa?? Ovviamente di tutti noi consumisti che inquiniamo come dei matti, ma secondo me la responsabilità più grande va alla nostra amata alcaldesa del Ayuntamiento de Madrid: la signora Ana Botella Serrano, conosciuta come Ana Botella.

Ana Botella, stupida gallinona!

La signora Ana Botella è del Partido Popular, ma le voci maligne dicono che sia diventata alcaldesa non come apice del suo percorso politico ma grazie all’aiutino di suo marito, il signor José María Aznar. José María Aznar… ti dice niente questo nome, mio caro amico italiano che vuoi venire a vivere a Madrid?? Eheeh! Come vedi tutto il mondo è paese!
La signora Botella ha il privilegio di rappresentare Madrid ma in realtà lei non vuole bene alla nostra città, e in una situazione davvero insostenibile come questa lei se hace la sueca (letteralmente fa la svedese, cioè fa la gnorri) e non prende nessuna decisione per limitare lo smog della capitale.

Zone verdi? No! Targhe alterne? No! Blocco del traffico la domenica? No! Piste ciclabili nel centro, per poter usare la bici per andare a lavoro e non solo per percorrere il perimetro della capitale? No!

La cara Botella pensa che tutto vada bene e ha avuto il coraggio di dichiarare davanti alla stampa cose raccapriccianti, tipo:
• “la contaminación atmosférica de la capital no es nociva para la salud de los ciudadanos”
• “¿Contaminación? La gente está deprimida por el paro… eso asfixia más”

Allora secondo me ci sono solo due spiegazioni a quello che dice Botella: o è una bugiardona interessata o non vive a Madrid, e quindi non respira quest’aria.
Ma il sindaco di una città può vivere in un’altra città? Boh! Io credo di no ma google non mi aiuta molto a tale proposito.

Signora Botella, perché domani non vieni nel mio quartiere a respirare quest’aria non nociva (stando a quanto dici tu!)?

E soprattutto perché ti sei messa in politica?? Non era forse più rilassante e positivo per tutti averti nel ruolo di moglie di Aznar?(il che già è un fardello non da poco!!)
Va bhè, continuiamo con la danza della pioggia…

About Chechi 699 Articoli
Chechi, una pecora che cerca di uscire dal gregge