San Isidro a Madrid

Eccomi appena tornata dalla STRAORDINARIA festa di San Isidro, santo patrono della nostra amata Madrid.
Il giorno di San Isidro si va alla Pradera de San Isidro vestiti da chulapos, a bere e a magnà in commemorazione del caro Isidro, che da buon madrileño sicuramente sarà molto contento di tutto il caos che si crea in suo onore.
Alla Pradera l’atmosfera è davvero festosa: si sta con gli amici, si mangiano cose fritte, si balla e ci si sente felici.

preparando il nostro pic nic

La cosa che più mi ha impressionato di San Isidro 2012 sono state le palle di plastica chiudi bimbo:

Ma che sará questo liquido rosso???

Ciò se hai un bambino un pò scassone puoi portarlo qui: in men che non si dica te lo chiuderanno in una palla di plastica e lo faranno rotolare in un misterioso liquido rosso, mentre tu potrai felicemente ubriacarti con i tuoi amici!

ecco il momento della chiusura del bimbo nella palla di plastica

Ma la cosa piú bella di Madrid, e ovviamente anche di San Isidro, sono i madrileñi.
Madrid è una metropoli con 6.489.680 di abitanti ma che conserva fortemente una dimensione umana, di tradizioni e usanze, e la gente vestita da chulapos ne è la prova:
(con il termine CHULAPO si indicavano gli abitanti di alcuni quartieri di Madrid. Da chulapo viene il termine chulo, che significa bello)

[showtime]

About the author  ⁄ Chechi

Chechi

Chechi, una pecora che cerca di uscire dal gregge