Crisi economica spagnola

Senti il cuore che sobbalza?? Avverti gli occhi umidi?? Ti stai mordicchiando la lingua??
Se hai risposto SI a tutto questo è perché anche tua sai che da poche ore inè iniziata PHotoEspaña 2012, il più grande evento di fotografia di tutta la Penisola Isterica: che bello!
70 esposizioni, 300 artisti, 45 nazioni: niente potrà porre fine alla felicità che mi provoca PHotoEspaña!
Bè, niente niente no… basta infatti leggiucchiare http://elpais.com/ per tornare sul pianeta prima de riesgo
Vorrei tanto parlare di cultura e di bellezza ma mi risulta davvero impossibile in questo contesto socio economico!!

CRISI SPAGNOLA: in quali aspetti della vita quotidiana si avverte la crisi spagnola.

Paragrafo 1
L’assurdo: la banca senza soldi
La Fiscalía Anticorrupción apre un’indagine su Bankia (ex Caja Madrid, una delle banche più grandi del Paese) per frode e falsità. Il dubbio è: quando le 7 casse di risparmio (Cajamadrid, Bancaja, Caja Insular de Canarias, Caja Laietana, Caja Ávila, Caja Segovia y Caja Rioja) iniziarono il processo di fusione per dar vita a Bankia e quando uscirono in borsa i conti erano già in rosso? Cioè anche Bankia (come la Comunità Autonoma di Madrid) ha mentito sul bilancio?
Probabilmente Bankia non è altro che l’unione di banche distrutte dalla burbuja inmobiliaria che hanno concesso mutui senza che ci fossero le condizioni, e inceve che i soldi hanno ricevuto le case degli ex proprietari che non potevano più pagarle.
Bankia ha tante case ma non ha soldi, quindi barcolla e lo stato interviene per non farla cadere.
Ma lo stato in questione è la Spagna, che al momento non gode di buona salute. Un povero che aiuta un povero. Avrà bisogno dell’aiuto economico della Comunità Europea? Chissà.

BANKIA, la banca di cartone

Paragrafo 2
Come impoverire rapidamente una nazione sull’orlo della povertà
Per risparmiare qui e lì dopo aver aumentato i trasporti pubblici, l’IRPF, la luce e tutto il resto la nostra Esperanza Aguirre da l’ennesima stangata ai lavoratori pubblici: abbassamento di stipendio del 3,3% .
Non ho capito con chiarezza il piano, ma credo sia distruggere i lavoratori ed i servizi pubblici per fomentare il privato.
Cioè al di là delle ideologie politiche questo è proprio il contrario di quello che fanno tutte le nazioni intelligenti, che offrono ottimi servizi sociali e per questo hanno tasse alte.
Qui invece si vogliono togliere i servizi basici E aumentare le tasse.

Meno male che ci resta PHotoEspaña…

About Chechi 707 Articoli
Chechi, una pecora che cerca di uscire dal gregge