Emozioni a Madrid: solitudine in Plaza Santa Isabel

Che oggi sia una bella giornata proprio non posso dirlo.
In balia di un inconsueto nichilismo ho passato diverso tempo seduta sui gradini di Plaza Santa Isabel alle porte del Museo Reina Sofia, a fare foto ai passanti.
Ho visto un po’ di tutto MA prevalentemente persone sole, il che all’improvviso ha consolidato in me la strana idea di essere parte di una collettività di spaiati individui in cerca di risposte e/o emozioni a Plaza Santa Isabel.

andando

leggendo…

scrivendo

portando a spasso la propria sedia a rotelle

riposando

sorridendo

espolorando

posando

provocando luuuunghe ombre

Se tutti noi solitari di Plaza Santa Isabel improvvisamente iniziassimo a parlare tra di noi raccontandoci storie saremmo, improvvisamente, uno strampalato gruppo di amici-familiari, ritroverremmo zii-cugini-fratelli-genitori-nonni lontani, perduti o mani conosciuti e avremmo così tanto da dirci che non basterebbe la vita intera.

¿ma perchè non lo facciamo?

About the author  ⁄ Chechi

Chechi

Chechi, una pecora che cerca di uscire dal gregge