Parole spagnole nuove: così decise la RAE

Come ogni anno anche in questo turbolento 2012 la RAE (Real Academia Española) che è l’istituzione culturale che si dedica alla pianificazione linguistica del castigliano ha incorporato nuovi vocaboli nel dizionario spagnolo ed a modificato il significato di altri già esistenti.
Siccome nel mondo ci sono 21 paises hispanohablantes (quindi questa lingua è utilissima se viaggi in mezzo mondo) e lo spagnolo è in continua evoluzione la RAE ha davvero molto lavoro, perché i dubbi sulla correttezza delle parole ci assalgono quotidianamente!
Per esempio la RAE ha salvato la mia amicizia con Nathalie, che un giorno iniziammo a litigare sulla parola parvulario (che secondo lei non esisteva) e tra me che sono di Bari e lei che è francese ti lascio immaginare le urla che non si finiva più!
Meno male che poi la RAE mi ha dato toda la razon!!
Tra tutte le magiche paroline nuove o riadattate quella che ha scatenato maggior interesse (anche da parte mia, lo ammetto) è MATRIMONIO che da oggi si potrà usare anche per indicare l’unione di persone dello stesso sesso: che bello! Viva l’amore!

Matrimonio per tutti!

(a proposito di matrimonio per favore rispondi a questo sondaggio che pubblicai 1 anno fa ma resta ancora attualissimo!)
Tra le nuove parole che hanno passato da essere okupas ad avere tutti gli onori del castigliano doc quelle che più mi hanno colpito (per il motto dalla strada al dizionario) sono:
Canalillo= inizio della concavità che separa i due seni della dona, così come si vede in una scollatura
Emplatar= mettere il cibo nel piatto
Culamen= culo
Gayumbos= mutande da uomo
Gracieta= aneddoto divertente
Cuentacuentos= persona che narra un racconto pubblico
Friki= persona stravagante, eccentrica
Orgásmico= relativo all’orgasmo
e BOLG!!! La RAE riconosce la parola BLOG come spagnola!
E allora come direbbe un vero cattedratico spagnolo:
                              Mi blog es un poco friki pero cuenta gracietas, y al final resulta orgásmico!

About the author  ⁄ Chechi

Chechi

Chechi, una pecora che cerca di uscire dal gregge

Related Posts

¡GILIPOLLA tu!

POLVO.