Il bello di vivere in Spagna

Siccome i miei grandi perchè della vita in spagna hanno creato un pò di scompiglio ho pensato di dedicare un post al bello di vivere a Madrid (in Spagna).
Questo post non nasce con il desiderio di bilanciare l’altro (i miei grandi perchè vivono e si moltiplicano nella mia mente) ma dalla voglia di comunicare anche quello che io amo di questo folle Paese, e lo dedico alla mia sconociuta amica Rocio e a tutta la comunità di Spagnoli a Roma (e in Italia) che immagino abbiano (giustamente) molta nostalgia della Spagna (e probabilmente leggendo questo post compreranno biglietti aerei per passare qualche giorno a casa).

Forse quello che penso è valido per tutta la Spagna, ma io parlo di Madrid perchè è dove vivo.
Che poi magari un friki di una qualsiasi città, per esempio di Palencia, mi scrive una mail e mi dice no es verdad lo que dices!!! En Palencia no se hace esto si no lo otro!! perchè insomma i rompiscatole abbondano sia in Spagna che in Italia.

Il bello del vivere in Spagna non entra in un solo post nemmeno se lo amputo, lo frullo e lo comprimo. Le idee mi fuoriescono da tutti i pori del mio corpo, e così adesso dirò le prime cose che mi vengono in mente e forse dimenticherò altre più importanti.

La moda dello scompiglio interiore. A Madrid (in Spagna) ce ne freghiamo di quello che dicono le passerelle, e la moda la decide la gente. Gli spagnoli conoscono l’arcobaleno e lo indossano con sommo piacere, superano il dogma nero=eleganza, sanno divertirsi anche con i tessuti e indossano con disinvoltura cose che io fino a qualche anno fa vedevo come impensabili (e che invece ora sfoggio con orgolio=tocados)

Conoscersi e baciarsi. A Madrid (in Spagna) ci si vuole bene! O almeno ci si prova, e per questo non appena conosci qualcuno ti presenti con due sonori baci sulle guance.
Tra maschi però si mantiene la distanza fisica, e si va di stretta di mano.
Il bacio se sei donna devi darlo sempre: a donne, uomini, vecchi e bambini. Nel sudore e nella malattia, sempre. È brutto? No, è bellissimo! È diverso però bellissimo, perchè il bacio rompe barrierie fisiche e mentali, e crea subito vicinanza. Ti conosco e ti bacio: smack!

Il paese che fermò il tempo. A Madrid (in Spagna) non è mai troppo tardi! Gli orari sono dilatati o completamente frantumati da una nuova concezione temporale.
Non è mai troppo tardi per fare niente, si può mangiare, uscire, dormire, fare spese etc a qualsiasi ora del giorno e della notte (nel centro di Madrid alcuni negozi chiudono alle 22.00). La giornata dura davvero 24 ore.

Gente da bar. Cioè per esempio io sono una che ama i bar, e se non so che fare io prendo e vado 5 minuti al bar. A che bar? Non lo so, a uno qualsiasi, al primo che incontro per strada.
Il bar è come tu territorio neutrale, terra di nessuno dove poter bere un caffè (che sarà pessimo se sei a Madrid! Ejeje!) e stare un pò li a guardare la gente che entra e esce, a rubare minuti di vite altrui. Giovane donna solitaria in un bar, a Madrid (in Spagna) è normale. Diciamo che a Madrid (in Spagna) non c’è qualcosa di mal visto. Tu prendi e vai al bar, come è giusto che sia!

A me piacciono le spagnole. Sono etero però riconosco che è IMPOSSIBILE non amarle. Vanno al bar (anche da sole), si vestono come gli pare, ridono, bevono, si ubricano e succede che vomitino per strada, parlano, ballano, si mettono las bolas chinas, sono CONCRETAMENTE femministe, tutti gli anni vanno in vacanza con le amiche: vivono!
Per questo i maschi italiani ignoranti credono che le spagnole siano “ragazze facili”, perchè sono vive e DISFRUTAN.

Los españoles me ponen. Mai dissi verità più vera. Sono lenti, non corteggiano perchè sono paritari, non ti offrono manco una birra, sono dei maledetti Peter Pan, uscirebbero tutti i giorni e fino ai 35 anni rischiano il coma etilico ogni sabato sera PERÒ sono onesti e sinceri. Il maschio spagnolo non mente, non ti prende in giro, è integro e onesto. ¡Me ponen!

Essere o avere? Indubbiamente ESSERE. A Madrid (in Spagna) non conta che lavoro fai, come ti vesti, che macchina hai, dove esci la sera. Quello che conta è come sei.
E un paese in cui conta più il contenuto del contenitore merita tutta una vita.

cielo su Madrid

E tu cosa ami particolarmente di questo Paese?

About the author  ⁄ Chechi

Chechi

Chechi, una pecora che cerca di uscire dal gregge

Related Posts

Tornare a Madrid

I muri che parlano

Compro

15 Comments

  • Stefano
    19/07/2012

    Sottoscrivo ogni cosa che hai raccontato in questo post.Il fatto di presentarsi con due baci è un abitudine che ho sempre adorato.

  • Raquel
    19/07/2012

    Bello bello, non per le cose che scrivi ma come le scrivi, si sente che ami e vivi e senti e ti diverti… ripeto, bello!

  • 19/07/2012

    Lo sai che a me è sempre piaciuta di più l’abitudine italiana? Cioè, quando mi presentano qualcuno, stretta di mano. Aoh ma chi te conosce? :P

    Poi dopo, quando il rapporto diventa più stretto, si passa ai due baci sulla guancia. Come dire, è più graduale. E se ti puoi risparmiare il bacio sudaticcio, tanto di guadagnato eheh!

    Sul fatto delle donne più libere ne avevamo parlato anche qui con Valentina Guitto del blog Vichy et Pois: http://itanolandia.com/2012/05/14/moda-italiana-e-spagnola-a-confronto/

    Besossss

  • umby
    19/07/2012

    be tutta verita’ come nn si puo amare la spagna, io la amo ho vissuto a mallorca per 7 mesi, mi e rimasta nel cuore que bien…:) a maggio sn stato a madrid ed e propio vero, che bello vivere li…e poi e enorme nn finisci mai di scoprire cose nuove, la gente e sempre allegra e come dici te disfruta…aqui la hente y mui abburida..:) non so se ho scritto bene…il mio sogno be e di andare a vivere in spagna anche se la situazione la sappiamo tutti come nel senso che nn e facile trovare lavoro, ma spero di riuscirci…quasi quasi me ne vado di nuovo sull isola..a palma anche la si sta bene…qua non se ne puo piu..!!! la gente non vive come una volta…un saluto a tutti hasta luego..

  • Simone
    19/07/2012

    è tutto meravigliosamente vero ciò ke hai elencato, anke xkè io faccio parte di quella categoria di eterni peter pan ke escono tutti i giorni e ke riskiano il coma etilico ogni finde(il mio motto era:”Hasta la resaca…siempre !!!”)….e pensa ke rientro alla grande in quelli ke hai indicato xkè ho “solo” 34 anni eejejej ^___^ e poi la frase:”la città in cui conta più il contenuto del contenitore merita tutta una vita.”…eso es MADRIZ !!! io aggiungerei le 2 cose ke + mi mancano(purtroppo dopo circa 3 anni sono dovuto tornare in italia…) e ke mi hanno fatto innamorare di Madrid: 1) l’entusiasmo della gente, ke ti permetteva di divertirti e pasarlo bien anke con poki € in saccoccia…botellon en casa y salir de fiesta por Malasaña o Huertas o La Latina con gli amici e Vaffan_Merkel alla crisi !!! 2) la libertad….la libertà di essere, fare, pensare e dire quello ke ti pare senza animosità e senza pregiudizi xkè quando si esce a Madrid si è accomunati tutti dallo stesso obiettivo:disfrutar !!! (joder, si nota ke echo de menos Madrid, eh?!?! ) Pura Vida a todos chic@sssss

  • Rocio
    19/07/2012

    Chechi, mi hai fatto emozionare!, Grazie della dedica e di questo riccordatorio della mia terra, non é tanto diverso Sevilla de Madrid in tutto questo! So che abbiamo cominciato col piede sbalgiato, ti chiedo scusa per la parte che mi toca, che non é poca ora pubblicamente, ma dopo tutto ciò che ci siamo detto ora vorrei permettermi di dirti GRAZIE AMICA!!! Quando parli de i due baci, mi riccordo il mio ex, di Bari che una volta combinai un bell casino in una dicoteca perché trovai a due ragazzi spagnoli e mi presentai con due baci, per me tanto inocente e normale u lui picchiai uno di loro!! che figuraccia!! Poi quando io bevo, che anche a me piace ogni tanto diventare un po diciamo allegra, e qualche volta mi sono pure ubriacata! ma il mio ragazzo si arrabia e dice che le donne che bevono li fanno schifo, quanto mi piacerebbe tu li parlasi per fargli vedere che divertisi non ha niente di male, sempre con controllo! Per ultimo, proprio una settimana fa, stavo da sola, avevo un pò di tempo libero a casa nella sera ed ero da sola e mi vieni voglia di andare al bar a bere una birra, da sola. Tutti mi guardavano strano e mio ragazzo si arrabiai!!! Mi manca tanto, ma ci sono vicina a settembre per passarme un mesetto a casa e ammazare il sindrome d’astinenzia, hahaha. Intanto, me encanta leggere come scrivi col cuore, ora ho capito tante cose, ma come ti dicevo, la prossima volta ci facciamo 2 risatte con un paio de cañas y tapas por delante senza malintesi ;-))) TI MANDO UN BACIONE E UN TI VOGLIO BENE dalla tua nuova amica, Rocío.

    P.S. Magari ti aspetto a Sevilla a settembre, hai la tua casa pure la :-)

  • LorenzoMan
    20/07/2012

    Mai vissuto in Spagna, ma adesso sono sicuro che mi piacerebbe…:-)

  • Matteo
    20/07/2012

    Salve, io dovrei andare in vacanza con la mia ragazza Mercoledi 25 Luglio e sentendo quanto stà succedendo a Madrid stò entrando un minimo in paranoia.
    Secondo voi c’è qualche rischio o pericolo a girare liberamente?
    spero che qualcuno di voi che vive li sappia darmi consigli e informazioni.

  • Marta
    23/07/2012

    sai che ti dico? vivo in Spagna da 10 anni… e questo paese mi ha cambiato in meglio, con i suoi difetti e i suoi pregi io amo questo paese, sono italiana e tante cose qui a volte mi fanno sorgere domande come a te, ma non tornerei indietro, a conti fatti amo la spagna e gli spagnoli, a volte mi sento più a casa mia qui che in italia :)

  • viviana
    23/07/2012

    Salve a tutti …ti capisco Marta e grazie per la tua edperienza

  • silvia
    27/07/2012

    Vero,verissimo…vivono di piú tutto loro, la strada, il giorno, la notte, la natura, la playa (parlo di Mallorca), el entorno…decisamente, ogni minuto perso non é perso in Spagna!
    Parlano in fretta, sempre, con chiunque e dovunque; vai 2 volte al bar, e la terza sanno giá cosa prendi, e ti sorridono…non si scocciano,nemmeno quando stanno in coda, e ci stanno…non cercano di essere piú furbi, si lamentano ma rispettano, e si, reagiscono, si afferrano a tutto ció che hanno e non hanno…
    Io mi sento FELICE in Spagna!

  • 15/08/2012

    Ho vissuto in Spagna per un anno e ultimamente ci sono tornata per qualche mese e piu’ ci torno, piu’ ci voglio tornare, piu’ visito Madrid, piu’ penso che non ci sia città al mondo piu’ bella e vivibile, un posto dove la gente è felice, dove ti senti a tuo agio, dove ci sono mille stimoli, dove puoi essere chiunque e parlare con chiunque. Le prime volte che mi presentavano mi ricordo il mio imbarazzo quando la persona presentata mi prendeva e mi baciava…trovo sia qualcosa di adorabile, contatto e vicinanza e amore amore amoree

  • Fabio
    15/08/2012

    “A Madrid (in Spagna) non conta che lavoro fai, come ti vesti, che macchina hai, dove esci la sera. Quello che conta è come sei.”
    Mah, vivo a Madrid da tre anni e non mi pare proprio, anzi a me pare l’esatto contrario. Ostentano organizzazione, ma se vai a guardare bene è un disastro, hanno ostentato crescita economica, però era basata sul nulla ed i risultati si vedono adesso, ostentano l’iPhone ma l’hanno comprato senza poterselo permettere realmente, etc…

  • Fabio
    15/08/2012

    Dimenticavo:
    ” Il maschio spagnolo non mente, non ti prende in giro, è integro e onesto.”
    Amen

  • Giovanni
    06/09/2013

    Scusate i io sono italiano di Napoli e noi ci salutiamo con i due baci

*