Tagli di capelli a Madrid

Questo non è post ma una piccola riflessione, e questa piccola riflessione non è per tutti ma  è SOLO per donne etero e uomini gay, quindi se non rientri in nessuna delle due categorie ti prego di smettere di leggere e ripassare da qui domani, quando sicuramente ci sarà un post per te. Grazie! :)

Dunque oggi dovevo tagliarmi i capelli e per evolvermi dalla mia condizione di cozza e tentare di avvicinarmi al glamour delle fashion blogger che si mettono in tiro anche per andare alla Standa ho deciso di tagliami i capelli dal parrucchiere fighetto della mia cara amica Melissa detta Melona, cioè BEAUTYSTATION, un posto veramente guay (cioè bello, che in spagnolo guay significa bello) nel cuore di Madrid.
Che quando sono entrata e mi sono messa a sedere ho iniziato a preoccuparmi un po’ per il mio portafogli, perché era tutto talmente bianco e pulito che sembrava di stare a Milano, poi invece è arrivato Juan, il  parrucchiere artista, e…

Juan, el peluquero artista

…e insomma niente, adesso mi sento una gran figa e non ho nemmeno speso tanto!
Gracias Juan, peluquero artista.

About the author  ⁄ Chechi

Chechi

Chechi, una pecora che cerca di uscire dal gregge