¡Hasta pronto Pedrito!

Questo giorno qui che è finito da poche ore, il 14 giugno, è stato un giorno un po’ carino e un po’ tristarello, perchè il mio caro caro caro amico Pedro detto Dimitri Petrof è partito per l’Equador, dove starà alcuni mesi per lavoro.

veramente lontano 🙁

Cioè lui ha detto che sono 4 mesi ma probabilmente saranno di piú.
Sebbene sia felice per questa sua nuova esperienza il mio cuore oggi è piccolo piccolo, e tutto mi sembra tristino, grigetto, bruttarello. Pedro è stato il mio primo amico di Madrid, conosciuto nel minuto 1 in questa cittá, croce e delizia delle mie notti madrileñe.
Con chi litigherò sull’attualità politica? Chi mi racconterà i segreti di questa città? chi mi farà una testa a pallone dicendomi che Chambéry è il quartiere più bello di madrid? chi mi dirà che sono la regina della lasagna? A chi chiamerò alle 6 di mattina per sapere dove cazzo si trova PischiOne?? Queste e altre domande assillano il mio cuore, in una Madrid nuova per me, più vuota.

La parola che oggi associo all’amato e lontano Pedro è PASAR, uno di quei verbi minestroni che significano mille cose, belel o brutte a seconda dei contesti:
• Trasferirsi, spostarsi, pasarse al enemigo, passare al nemico
• Attraversare da una parte all’altra pasar la frontera,pasar un río attraversare un fiume
• Introdurre o estrarre merci in modo illegale pasar droga,introdurre droga
• Andare oltre un punto, trapassarlo pasar el límite de la frontera passare il limite della frontiera
• Inviare, trasmettere pasar información passare informazione
• Dare o trasferire te pasaré esos libros mañana, ti darò i libri domani
• Trascorrere del tempo pasó el verano en la playa, passò l’estate al mare
• Superare, eccedere, pasar una prueba superare una prova
• soffrire pasar una enfermedad, soffrire una malattia
• tollerare o permettere ya te he pasado muchas faenas, giá ho tollerato molti sgarbi
• ingoiare no puedo pasar esta carne tan seca, non posso deglutiré questa carne così secca
• passare una cosa sopra un’altra pasar la fregona al suelo, passare lo straccio delle pulizie sul suolo
• introdurre pasar el hilo por la aguja, pasarse il filo nell’ago
• proiettare un film ¿qué película pasan esta noche? Che film trasmettono stanotte?
• Correré successivamente gli elementi di una serie pasar las páginas de un libro, scorrere le pagine
• Transitare da un luogo all’altro pasar al interior, passare all’interno
• Mettere fine a qualcosa pasó el enfado, finí la rabbia
• Occupare il tempo pasamos la tarde charlando, passammo il pomeriggio chiacchierando
• tollerare, lasciar stare pasaré por alto su actitud, ignoreró il suo comportamento

E soprattutto questo verbo mi fa pensare a Pedro nei seguenti usi:

• Sperimentare una situazione , costruendo la frase con la preposizione POR:
la economía pasa por un mal momento, l’economia vive un mal momento
• Essere considerato per qualcosa, con la preposizione POR e un aggettivo: pasar por guay, essere considerato una persona simpatica, gradevole.
• Dimenticare, se me pasó, mi dimenticai
• Succedere ¿qué pasa?, che sucede?
• scadere esta leche se ha pasado, questo latte è scaduto
• esagerare: nos hemos pasado, abbiamo esagerato
• divertirsi molto o stare male: lo estamos pasando en grande, lo pasamos mal ci siamo divertiti molto, siamo stati male

Pedro, espero que estos meses pasen rápidos, que tú te lo pases bien, que no te pases haciendo el bestia y que no pases di nuestros recuerdos y de nuestra amistad. A la vuelta pasaremos mucho tiempo juntos. ¡Buen viaje, cuidate, te quiero mucho!

siamo bellissimi Pedro!
About Chechi 699 Articoli
Chechi, una pecora che cerca di uscire dal gregge