Tradizioni natalizie a Madrid: el Roscón de Reyes

Una delle cose che più mi appassionano del periodo natalizio a Madrid è il Roscón de Reyes, un bel dolcione grassone che unisce la tradizione a la rivoluzione
Roscon-de-Reyes-By-Bea-Roque
Infatti se da un lato il roscón è quanto di più tradizionale ci sia nella nostra grande Madrid al contempo magiarlo da la possibilità di sovvertire l’ordine costituito e diventare RE, anche se solo per un giorno.
Il roscón è una sorta di ciambella (roscón significa appunto ciambella, e Reyes sono i Re, i questo caso i Re Magi) interamente ricoperta di zucchero e frutti canditi, e farcita con panna e crema. Tra questi zuccherosi ripieni si nascondono 2 piccole sorprese: una fava e una piccola figurina di un Re Magio.
figuras-roscon-reyes

tradizioni spagnole

La fava rappresenta la sfortuna, mentre il Re Magio è simbolo della buona sorte.
Tagliando il roscón a grandi fette due commensali troveranno le figurine: chi troverà la fava dovrà pagare il roscón , mentre colui che troverà la statuina del Re Magio diventerà re per un giorno!
Devi infatti sapere, mio caro amico italiano che vuoi venire a vivere a Madrid, che il roscón nasconde anche un terzo segreto: tra il vassoio e il dolce troverai una vera e propria corona dorata, ma di cartone e non d’oro, che cingerà il capo del fortunato commensale che ha trovato la statuina, cioè del RE!
E che fa il Re per un giorno? Ti chiederai. Di tutto! Può scegliere di non lavare i piatti, non sparecchiare, cosa guardare in tv e può persino comandare sugli altri: che gran fortuna essere Re!
Io nella mia vita spagnola ho mangiato veramente tanti roscón , e per ben due volte sono stata anche regina: che grandi giornate senza muovere nemmeno un dito!!!
Il roscón lo potrai fare in casa o se sei come me, cioè non ne hai per le palle di spadellare, puoi comprarlo in una qualsiasi pasticceria di Madrid: è economico e delizioso! Inoltre ce ne sono di tutte le misure: grandi, medi, piccoli e piccolissimi, per single.
L’anno scorso mi ricordo che comprammo un roscón piccino e quel golosone di PischiOne lo mangiò quasi tutto lui, trovando la fava e la figurina! Quindi era re ma al contempo doveva pagare il roscón!
Quest’anno invece siccome è un anno un po’ speciale, io mi sento euforica e penso che sia io che PischiOne meritiamo di essere RE ho aperto il micro roscón e ho cambiato la fava per un’altra statuina, e ho anche cercato di fare dei trucchetti per far capitare le due statuine proprio nelle due fette che avremmo mangiando.
Pero siccome io sono Chechi le due statuine sono capitate entrambe a lui (non chiedermi perchè!), che è quindi diventato doppio Re!!! Povera me!!!
Comunque che tu sia monarchico o repubblicano ci tengo a specificarti che il roscón lo devi mangiare si o si, da metà dicembre fino al 6 Gennaio di ogni anno, giorno in cui arrivano i Re Magi: così vuole la tradizione e così si fa!

Se questa tradizione ti piace importala in Italia nascondendo due figurine nel panettone!!!

Per restare in tema di tradizioni ti dirò una cosina: sai che in Spagna non è Babbo Natale che porta i regali ma sono i Re Magi?? Ecco, questo per ribadire l’importanza di questo dolce.
…a proposito di regali: hai comprato i regali a tutti?? a tutti gli amici? a tutta la famiglia? se non sai che comprare e sei un po’ povero e un po’ tirchio per soli 5 euro e 49 centesimi potrai regalare il mio ebook MADRID FUORI CIRCUITO  che è davvero un regalo divertente e poliedrico.

Ami la tua pischella? Regalale Madrid fuori circuito per dirle: scappiamo a Madrid!
Hai voglia di follie con la tua migliore amica?? Proponile un we indimenticabile con Madrid fuori circuito
Detesti il tuo compagno di casa? Regalagli Madrid fuori circuito per dirgli: SPARISCI!
Il tuo capo ti tortura? Invitalo ad andare a… Madrid regalandogli Madrid fuori circuito

About Chechi 699 Articoli
Chechi, una pecora che cerca di uscire dal gregge