Mercado de los Motores: Madrid ti amo!

Ieri sono finalmente stata al Mercado de Los Motores, che per me che amo l’archeologia industriale, i treni e l’artigianato è un angolino di paradiso in questo caotico pianeta.

Lo scenario è insostituibile: il Museo del Ferrocarril de Madrid, cioè la sede dell’antica stazione di treni di Delicias che si inaugurò nel 1880. Lungo i tre binari di questa antica stazione, capolavoro  dell’architettura del ferro, si possono ammirare una selezione di locomotrici e vagoni ferroviari che ci fanno fare un salto al passato, mostrando l’evoluzione dei trasporti.

Non è possibile entrare nei vagoni, ma grazie a scalette e corridoi di metallo ci si puó affacciare e spiare gli scompartimenti: le cabine di prima classe, i bagni con tanto di bidé, il vagone ristorante apparecchiato in modo elegantissimo.

Ovviamente queste sono le vetture di prima classe, le altre non le fanno vedere!

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

Lungo i tre binari dell’antica stazione, tra i locomotori, si sviluppano le bancarelle di antiquariato, artigianato e oggetti vintage: si salvi chi puó!!!
SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

SONY DSC

Il mio cuore é stato rapito dalle coroncine di fiori alla Frida Kahlo, che adesso vanno tanto di moda: finalmente una moda BELLISSIMA!!!
SONY DSC

Ovviamente tutto questo poetico commercio aveva una colonna sonora, suonata dal vivo da due musicisti
SONY DSC

Se gironzolando per il Mercado de los Motores ti viene fame non temere! Nella parte esterna ci sono diversi posti dove potrai prendere da mangiare e da bere, peró non prima di aver perso tempo infinito per cambiare i tuoi soldi in fichas: siccome questo Mercado é un posto surreale qui nei bar i soldi non valgono, e si scambiano per bottoncini colorati
mercado-motores-moneda

mercado de los motores Madrid

Hai mai visto un mercatino piú bello di questo? Io NO!

A concludere la mia giornata idilliaca ci ha pensato BiciMad: finalmente (dopo 16 giorni dall’acquisto!) mi hanno attivato il mio abbonamento e ho potuto prendere una bici in Atocha e lasciarla a Gran Via!!!
Pedalare una bici elettrica per Madrid é un’esperienza unica!

Adesso un messaggio personale: Papone, tu che leggi SEMPRE il mio blog so che leggendo questo post rosichi perché treni, mercatini e bici sono alcune delle tue tante passioni, ma ti prometto che appena vieni a Madrid ripetiamo insieme questa giornata!
Questa foto é solo per te: la cabina del macchinista-ferroviere dell’800!
SONY DSC

About Chechi 695 Articoli
Chechi, una pecora che cerca di uscire dal gregge