La nostalgia è…

Oggi a telefono mamma mi ha detto “nel saleto un forte vento ha divelto degli alberi…” e poi mi ha detto tante altre cose, ma io sono rimasta come intrappolata tra gli alberi divelti.

La nostalgia è riconoscere il verbo “ha divelto” ma non ricordarne l’infinito.

Divellere. Che verbo fantastico, che avevo quasi dimenticato incastrata tra un italiano sempre più basico, confuso, contaminato da un castigliano che conosco bene ma non sarà mai la mia lingua materna.

Ecco una cosa stupenda dell’Italia e che mi manca da morire: la nostra fervida lingua materna, l’italiano.

About Chechi 725 Articoli
Chechi, una pecora che cerca di uscire dal gregge