Korda, una esposizione da non perdere

Di far caldo continua a far caldo, che non si respira non si dorme e non si mangia.
Per trovare un po’ di riposo almeno nello spirito oggi sono andata sul sicuro, dirigendomi al Museo Cerralbo per vedere l’esposizione di Photoespaña su Alberto Díaz Gutiérrez, più conosciuto come Alberto Korda.
Se questo nome non ti dice molto pubblico qui sotto quella che non solo è la sua foto più famosa, ma probabilmente è l’immagine più riprodotta, stampata e usata di tutti i tempi: il ritratto del Che.
arte a madrid

Incuriosita dalla maestria di questo fotografo cubano mi sono precipitata a vedere “Korda, retrato femenino” una piccola esposizione di ritratti che Alberto ha fatto alle donne, amate o sconociute ma pur sempre muse, e che mostra uno dei lati meno noti dell’opera del maestro.
Oltre le fotografie iconiche Korda sentí una autentica passione per rappresentare la bellezza femminile, arrivando a dire che fu proprio la necessitá di captare la bellezza delle donne che lo rese fotografo.
Il linguaggio dei suoi ritratti é simbolico e atemporale, e si mantiene tale anche nelle foto dedícate alla rivoluzione.
fotografia a madrid

KordaPhotos-005_m

 

arte madrid

Altra chicca della mostra è stata scoprire il Museo Cerralbo, un gioiellino architettonico tra classicismo e ecclettismo, con tanto di giardino e zona verde situato in uno dei quartieri di Madrid che piú amo.
museo cerralbo madrid

madrid musei

Scheda tecnica della mostra:
Museo Cerralbo
Ventura Rodríguez, 17.
28008 Madrid

Mar-sab : 9.30 – 15.00 h
Gio: 17.00 – 20.00 h
Dom, fest: 10.00 – 15.00 h
Biglietto alla sola esposizione di Korda: GRATIS
Biglietto standard al museo: 3 €
Ridotto: 1,50 €

Consiglio questa esposizione a tutti. Da vedere da soli (per abbandonarsi al solitario piacere delle immagini e riposare la mente)

About Chechi 695 Articoli
Chechi, una pecora che cerca di uscire dal gregge