La Cuesta de los Ciegos

Oggi vorrei scrivere solo due parole su un posto che mi sta molto a cuore, un posto romanticone e nostalgico cosí come mi sento io in questi giorni: la Cuesta de los Ciegos, cioè la Costa dei Ciechi.

Si tratta di un punto mágico di Madrid, un importante dislivello composto da 254 scale, che unisce Calle Segovia con Calle de la Moreria.
cuesta-ciegos-madrid--644x362
La leggenda vuole che nel 1214 San Francesco d’Assisi arrivò a Madrid dopo aver percorso il Cammino di Santiago.
Pare che il santo si installò a vivere nell’attuale Parco della Vistilla e costruì una umile capanna nel punto in cui dopo alcuni anni si costruì uno dei templi più impressionanti di Madrid, la Basilica di San Francisco el Grande.
Basílica_de_San_Francisco_el_Grande_(Madrid)_13
Il santo viveva della carità, e un giorno proprio passeggiando nella parte più alta della costa ricevette una brocca d’olio.
Tornando a casa incontrò un grupo di ciechi che chiedevano l’elemosina, e Francesco di Assisi tocco i loro occhi con l’olio che portava con se, e in pochi minuti i ciechi ricominciarono a vedere.
cuesta de los ciegos
Mi piace salire e scendere queste scale e cercare ottimismo nel verde che le circonda.

About Chechi 706 Articoli
Chechi, una pecora che cerca di uscire dal gregge