Malasaña e il negozio più stronzo del mondo :)

La mia passione vera è l’architettura.
Cioè piú che l’architettuta mi piace e mi interessa l’urbanesimo, o inurbamento che dir si voglia, cioè l’assunzione di uno stile di vita urbano da parte di masse contadine, o paesane (come me).
Da qui l’urbanizzazione, questo affascinantissimo sviluppo che porta un centro abitato a diventare città.
La città, con i semafori, gli autobús, la metropolitana, il traffico, tanti CAP diversi, persone che vivono nello stesso distretto ma che non si incontreranno MAI perchè questa zona è enorme e ha a sua volta tanti quartieri, ognuno dei quali ha diverse scuole, supermercati, a volte anche uffici postali e centri medici.
Mi sento così vicina ai futuristi quando penso alle città, e MADRID regna sovrana questo mio scenario metropolitano.
Dinamica e in continua trasformazione, questa magnifica città in divenire è il mio regno!

vivere-a-madrid
Uno degli aspetti sociologici che più mi interessano delle città è la gentrificazione, cioè i cambiamenti socio-culturali e urbanisitici di una zona urbana, che passa dall’essere abitata dala clase operaia a essere una zona di clase medio alta.
Questi cambiamenti accadono a volte nelle periferie urbane, ma soprattutto sono frequenti nei centri storici e nei quartieri centrali, nelle zone con un certo degrado da un punto di vista edilizio e con costi abitativi bassi.
Nel momento in cui queste zone vengono sottoposte a restauro e miglioramento, tendono a far affluire su di loro nuovi abitanti ad alto reddito e ad espellere i vecchi abitanti a basso reddito, i quali non possono più permettersi di risiedervi.
La città che più ha sofferto questo fenomeno è sicuramente Londra (Londra mi piaciii! Madrid lo sa e non è gelosa) ma anche la grande e sferragliante Madrid non ne è esente, con il quartiere di Malasaña.

quartiere-malasana

Anche conosciuto come barrio de las Maravillas (“quartiere delle Meraviglie”) è il quartiere hípster della città. Qui troverai tutto quello che è stato di moda a Milano 3 anni fa ed è attualmente di moda a Madrid (ahahaha!).
Diciamo ceh Malasaña è la el Camden Town de noartri! Negli anni 70 e 80 lungo queste strade si svolgeva la famosa movida madrileña, e ancora adesso qui la notte è impossibile annoiarsi.
Ma della vita notturna di Malasaña parlerò in un altro post (probabilmente quando anche io riprenderò ad avere una vita notturna, cioè tra circa 15 anni!), adesso quello che mi interessa è la gentrificazione e uno dei negozi che provano questo fenómeno: i cupcake.
Non so in Italia ma a Madrid se un quartieri è moderno, fighetto e dinamico ha almeno un negozio di cupcake.
A me piace il salato, lo ammetto, ma non riesco a capire come qualcuno riesca a mangiarsi questi bomboni di zucchero fosforescente decorati con palline di zucchero sempre fosforescente ma di altre tonalita. Siete matti, cari consumatori di cupcake!

Io quando vedo questi bomboni di zucchero ho subito voglia di una scodella di riso bianco scondito!! davvero!!! L’unica cosa che giustifica questa mostruosità zuccherosa è la non-cultura di dolci che abbiamo a Madrid. Allora posso capire che in certi giorni del ciclo il corpo urla “vogliozuccherooooo!!!!!!” e le pasteccerie scarseggiano…

spagna

cupcake-madrid
Cosa c’è di peggio di un negozio di cupcake? Un negozio di cupcake per cani, tócate los pies!! Inno al consumismo più frenato, ma almeno artigianale!

madrid-centro
Biscotti, ciambelle e torte speciali fatte con farine speciali e ingredient naturali (senza additive e conservanti) e insomma, per non togliere ai cani hípster il piacere di un bel cupcake. Mi fa rabbrividere questo negozio! Perchè? non lo so bene! io amo i cani, ho sempre avuto cani e presto prenderò un bel pelosino cicciottino da portare in giro, ma forse proprio perchè amo l’animalità del cane mi imbarazza la sua umanizzazione forzata!

dolci-madrid

madrid-malasana
Io boicotto questo negozio (facile, non avendo un cane!) e intanto aspetto con ansia la gentrificazione del mio quartiere in forma glamourosa… ce la faremo?!??!? chissá!

About Chechi 699 Articoli
Chechi, una pecora che cerca di uscire dal gregge