TI AMO e MI MANCHI in spagnolo

Ossia:cosa scrivere all’avventura ispanica una volta rientrati a casa

Una delle mie attività preferite nei momenti di calma è vedere cosa la gente cerca in google (sempre parlando di temi relazionati con il mio blog).
Nei primi 10 giorni di settembre “ti amo in spagnolo” e “mi manchi in spagnolo” hanno avuto un’impennata drastica!
Sarà l’effetto post Ibiza-Formentera-Canarie-Baleari-Barcellona? Mi sa di sì!!! (e come darti torto?!?!)
Ti capisco mio caro amico innamorato e con il cuore mezzo infranto: sopravvivere all’estate è dura, ma quando l’estate ha a che fare con la Penisola Iberica le cose si complicano in modo esagerato!
Passiamo alle traduzioni:
MI MANCHI!: ¡TE ECHO DE MENOS!
Ricordati di tatuarti sulla fronte che te echo de menos si scrive SENZA H, perchè HECHAR con H è un’altra storia, e qui spiego la differenza tra hechar e echar.
Non sottovalutare questo dettaglio perchè potrebbe fargliela scendere alla tua avventura ispanica, in quanto è un errore GRAVISSIMO!
Per non dimenticarlo pensa che la mancanza viene da qualcosa che non hai, e per empatia anche ECHO perde l’H. Così tu non hai quello che ti manca, ECHO non ha l’H.

In alternativa puoi dire “TE EXTRAÑO” che vuol dire (tra le altre cose) sentire nostalgia, ma personalmente non amo molto questo verbo.

TI AMO!: ¡TE AMO!
Questa è la traduzione letterale, però mi sento nel dovere morale di fare una piccola digressione socio-culturale e ricordarti che stai parlando con un@ spagnol@, e non con u@ italian@!!!
Questa gente non sa cosa sia scrivere una dichiarazione d’amore sui muri, piangere guardando L’ultimo bacio di Muccino, attaccare dei lucchetti su un ponte come promessa eterna d’amore, ascoltare le canzoni di Jovanotti a ripetizione per 12 ore consecutive, trombare con la collega e il giorno seguente regalare fiori alla fidanzata… questa gente vive del mito de la sangre latina, ma ti giuro che di passione e romanticismo ne abbiamo proprio poco in Spagna!

Qui si beve, si esce, si hanno incontri di ogni tipo e con chiunque ma in un modo molto più sportivo che non in Italia, quindi ti consiglio vivamente di non scrivere ¡TE AMO! a nessuna delle tue avventure estive!
E manco al tuo fidanzato spagnolo dopo 3 mesi di fidanzamento. E manco dopo 6.
Forse all’anno puoi farlo, ma per sicurezza scrivimi per analizzare il caso.

Non è che loro non amano, no! Ovviamente anche in Spagna si ama!
Tra litri di birra, sangría e gintonic galleggiano sentimenti puri e sinceri, non dico di no, ma non bisogna dirli!
Dirli spaventa, paralizza, terrorizza, fa scappare via lontano.
Se proprio hai l’ormonella e Moccia si è impossessato del tuo corpo ti consiglio di mantenerti un po’ più sul vago e scrivere ¡TE QUIERO!

amar y querer non sono sinonimi, e qui lo spiego bene, però insomma un ¡TE QUIERO! ha comunque un suo peso emotivo, implica un impegno sentimentale, un affetto, un qualcosa in più magari senza spaventare a morte l’altro.

E se ci mette due giorni a rispondere ai wa non è perchè non ti vuole. È perchè è spagnol@!!!

¡Mucha suerte amig@! (ne avrai bisogno!)

About Chechi 725 Articoli
Chechi, una pecora che cerca di uscire dal gregge