Slang spagnolo: CANI!

Slang spagnolo, oggi parliamo di CANI.
IL CANI non si riferisce ai quadrupedi, migliori amici dell’uomo, ma a una tipologia di individuo che popola le strade spagnole, accompagnato dalla sua churri (=fidanzata, da pronunciare “ciurri”).
Per riassumere (semplificando) il comportamento del CANI si sintetizza con il motto “rompe todo lo que no comprendas” (rompi tutto quello che non capisci).

Come riconosco un CANI? Non è difficile! Queste in genere sono le sue caratteristiche:
Cappellino comprato nel negozio cinese dietro casa. Che piova o ci sia il sole, che sia giorno o notte è indifferente: il cappellino è lì, con un bel simbolo tribale che non significa assolutamente niente o con una fiamma disegnata sopra.
– Sotto il cappellino pelata neofascista, o pelata laterale con crestone centrale.
Se LA CANI è una donna avremo kg e kg di gelatina su una lunga chioma nero pece o giallo pollo.
– El chándal, cioè la tuta. La marca preferita è Nike, però sono ammesse varianti. Ultimamente vedo che la tuta è sostituita da un abbigliamento più casual, che comunque deve avere tigri, dragoni, stampe e possibilmente anche inserti metallizzati. Insomma ropa hortera (vestiti grezzi)
Oro. Uno dei punti deboli del CANI è il suo amore per i metalli e le pietre brillanti, quindi oro, diamanti e tutto quello che somiglia a queste cose ma costa meno. Dilatatori alle orecchie, tatuaggi tribali che non significano assolutamente niente (again) o tatoo del loro nome scritto in cinese (cioè inventato, perchè non tutti i nomi sono traducibili in tutte le lingue).
De fiesta. Quando il CANI esce per andare a ballare il suo look cambia, e indossa:
a) Maglietta stretta con scritte tipo ‘Alcatraz’, ‘Narcotraficante’,’Subnormal Integral’ ‘FBI’
b) Jeans completamente consumati
c) Marsupio per conservare qualsiasi cosa, dagli stupefacenti alle chiavi
d) Felpa sintetica
e) Scarpe da ginnastica con le molle
Trucco. La CANI ama truccarsi, e ama KIKO MAKE-UP MILANO (se anche tu ami questa marca rifletti sulla tua vita!)
Il maggiore sforzo si concentra sugli occhi: mascara a quintali, riga sull’occhio alla Tutankamon, ombretto nero. Sopracciglia molto sottili per lasciare più spazio per il trucco.

L’habitat naturale del CANI è la strada e in generale non si muove mai solo, ma sempre a gruppi di 3 o più CANI. Li potrai trovare prevalentemenre in piazze, parchi o vicino le rampe.
Il loro nemico principale è il PIJO, che significa FIGHETTO ma in realtà loro non “combattono” contro i pijos ma contro tutto quello che non è CANI.
Cioè ai loro occhi gli abitanti del mondo si dividono in due categorie: CANIS (loro) e PIJOS (tutti gli altri).

Sinonimi di CANIS: hortera, choni, macarra, chabacano, basto, cateto, garrulo, paleto, minichonis, poligoneros.

Conoscevi questa parola?!?

About Chechi 725 Articoli
Chechi, una pecora che cerca di uscire dal gregge