Review Category : emozioni

Tornare a Madrid

Nelle settimane passate ho visto tante cose incredibili.
Mi sono emozionata, esaltata, depressa. Mi sono sentita spirituale, consumista, poetica, patetica.
Sorpresa, soddisfatta, in cerca di non si sa cosa, insicura ma anche determinata.
giappone
giappone1
giappne3
giqappone4
giappone6
giappone7
giappone8
giappone9
giappon10
giappone11
giappone13
giappone.
giappone14
giappone5
giappne..
viaggio in giappone
giapp2

Ma poi sono arrivata a Madrid e mi sono sentita a CASA.
madrid

Read More →

I muri che parlano

Messaggi poetici e messaggi ridicoli si alternano attorno a noi, sui muri come nella vita.
La nostra bravura sta nel distinguere gli uni dagli altri, e scegliere quelli da seguire…
madrid rivoluzioni

spagna curiositá

madrid .

madrid amor

viaggi in spagna

madrid curiositá

Read More →

¡Feliz cumpleaños papone!

Tra poche ore, cioè il 10 giugno, é uno dei giorni più importanti dell’anno, perché
¡es el cumpleaños de mi padre!

papá e mamma, la strana coppia

papá e mamma, la strana coppia

Auguri papone, ti amo tanto! Le cose che più mi piacciono di papone sono:

  • la sua grandissima curiosità intellettuale
  • la passione per la fotografia e la storia
  • la sua sconfinata generosità

Papone, spero tanto di aver ereditato almeno una di queste tue qualitá, e non solo l’irascibilità e la collericità che tanto CI contraddistinguono!!!

In onore di papone oggi parlerò di un verbo castigliamo molto strambo, e che unisce ciuascuno di noi al proprio papone: apellidarse.
Apellidarse la traduzione letterale di questo verbo sarebbe “cognomarsi”, cioè “chiamarsi di cognome”, da “apellido”, cognome.
Quindi se vuoi chiedere a uno spagnolo come ti chiami? Dovrai semplicemente dire ¿como te llamas? Pero se più che il nome ti incuriosisce il cognome, puoi chiedere direttamente ¿como te apellidas?

Non ho capito perchè in italiano non esiste questo verbo, che a pensarci bene é indispensabile.

Papone, sono tanto fiera di portare il tuo apellido! ¡FELIZ CUMPLEAÑOS!

Read More →

Compro

Chi ha detto che non tutto si puó comprare?
madrid curiositá
Grazie alla mia cara cara amica Erika per la foto

Read More →

Madrid, adoro il tuo cuore grande!

Cosa sapere di Madrid se il 21 Maggio ci sono 10º, nuvole e pioggia battente:

Hasta el 40 de mayo no te quites el sayo, cioé fino al 40 di Maggio non ti togliere il saio!
Il 40 di Maggio ovviamente non é una data reale, ma in questo saggio proverbio indica una data avanzata della primavera, quando normalmente dovrebbe fare bel tempo. Non togliersi il saio significa non scoprirsi, per non raffreddarsi!
ALTOS NIVELES DE POLUCION EN MADRID

 

Dove rifugiarsi per mettere in ordine i propri pensieri:

A Palacio Cibeles, pieno centro, entrata gratuita. Sui divani colorati c’è chi chiacchiera, chi legge, chi studia e chi dormicchia. Io faccio anche le foto.
palacio cibeles madrid

 

Cosa pensare a Madrid a pochi giorni dalla finale de la Champions, che vede protagonista due delle tre squadre della cittá, Atlético VS Real Madrid:

MADRID, ADORO IL TUO CUORE GRANDE!!!
madrid emozioni

(grazie ad Alessandra per la bellissima foto!)
Read More →

Pregúntale al polvo

Quello che posso dire oggi é che ieri ho finito il libro “Chiedi alla polvere” di John Fante.
Chiediallapolvere
Siccome questo libro é perfetto e siccome io mi sono innamorata di Artuno Bandini adesso per me scrivere un post é impossibile, perchè lo faccio male e me ne vergogno.
Deve passarmi l’imbarazzo per me stessa e l’innamoramento per Arturo prima di scrivere un altro post.
Cancella l’opacitá della tua vita con un buon libro.
Ask the Dust.

Read More →

Primavera a Madrid

Elenco delle cose da fare uno dei giorni più belli dell’anno, il 21 Marzo, inizio della primavera:

  • Provare un inedito affetto per tutti i viaggiatori della metro. Stringetemi forte, la puzza delle vostre ascelle é solo il preludio del caldo che verrá!!!!
  • Sorridere al cinese del negozietto sotto casa: le sue birre fresche daranno sapore alla tua estate

negozi cinesi madrid

  • Perdersi davanti la vetrina di alpargatas (o espadrillas, che dir si voglia!) di Calzados Lobo e pensare “sarete tutte mie!”

espadrillas madrid

  • Guardare la porta del Jardin Botanico e respirare la PRIMAVERA

giardino botanico madrid

  • Guardare un turista con sandali e calzini e pensare con giubilo che presto toglierá i calzini e resteranno solo i sandali (era ora!!!)

SANDALIAS

  • Guardare le celebri terrazas di Madrid e pensare che per i prossimi 6 mesi saranno stracolme: CHE BELLO!

Madrid_20

  • Comprare un volo per passare il prossimo we in italia spendendo una fortuna, ma con un’incontrollabile voglia di celebrare la PRIMAVERA con la famiglia (mamma, butta la pasta!!!)
  •  Sdraiarsi sul divano e leggere mille e mille racconti brevi, per poi incontrare quello perfetto PARA MI CHICA LA MARGA
  • Abbandonarsi a tutte le promesse e i sogni, perchè da domani smetto di fare quello e inizio a fare quell’altro, perchè domani è FINALMENTE PRIMAVERA!!
Read More →

Che cos’è l’amor??

Tra due giorni é San Valentino, e siamo bombardati di annunci.
Dobbiamo (per sollevare l’economia) fare regali, ricevere regali, celebrare e consumare questa festa dell’amore.

Ma: che cos’è l’amor??

Forse é guardare questo video e pensare:

¡MADRID, TE QUIERO!

MAD//13 – Madrid Aerial Demo-Reel from cromatica45 on Vimeo.

Stasera alle 21.00 VivereaMadrid (cioé io, Chechi) in diretta su RadioPizza!!! Ascoltami! http://www.myradiostream.com/radiopizza/

Read More →

¡Gracias a todos!

Ieri a quest’ora non mi davo pace pensando a oggi, alla presentazione del mio dichoso libro, e avevo paura.
Le paure più grandi erano (nel seguente ordine):
- Che venissero solo i miei amici
- Che Pietro Mariani (consigliere del ComItEs che ha presentato il mio libro) per qualche strana ragione si infortunasse e non venisse alla presentazione
- Che qualcuno dal pubblico (qualora ci fosse stato un pubblico) dicesse indignato che lui il libro lo aveva letto e gli aveva fatto schifo

Da queste paure sono passate poco più di 24 ore, con il seguente risultato:
- Sono venuti i miei amici, alcuni amici di amici, alcuni parenti, alcuni sconosciuti, alcuni lettori del blog. Totale 40 persone, felicitá.
- Pietro Mariani gode di ottima salute, è arrivato puntuale e ha presentato il mio libro senza apparenti segni di squilibrio
- Il pubblico ha fatto tante belle domande. Una persona si è alzata in piedi per dire che aveva letto il libro, e che ne era entusiasta. Che questa persona sia una delle mie migliori amiche non conta, era entusiasta davvero!

Per l’incontenibile felicità pubblico una mia foto, con il grande Pietro.
Che la signora Mariani e il futuro signor Nuzzaco non si offendano: siamo un gran duo dinamico Pietro y yo!
Madrid fuori circuito -

Un grazie di cuore al ComItEs per la disponibilitá e l’organizzazione, e a tutti i presenti per avermi fatto sentire importante e apprezzata.

Negli ultimi 18 mesi mi sono posta tantissimi interrogativi su questo libro: dubbi sulla mia capacitá di scriverlo, dubbi sulla sua utilitá, sul mio equilibrio nervoso, su come ammortizzare la terribile botta di non pubblicarlo con la casa editrice, sul che senso avesse pubblicarlo da me, etc.. questa sera, anche se solo per 2 ore, tutti questi dubbi sono svaniti.
Madrid fuori circuito ha trovato il suo perchè, e io mi sono sentita felice.

E come disse Rossella O’Hara “domani é un altro giorno”, ma intanto ad oggi  il libro è pubblicato e presentato, e siamo a venerdì: il futuro ci sorride!

¡Grcias a todos!

Read More →

¡FELIZ 2014!

¡Feliz año!
Ieri non ho scritto niente perchè il primio giorno dell’anno è troppo carico di aspettative, e le aspettative creano ansia, e l’ansia distrugge. Invece il giorno 2 è giá un progressivo ritorno alla normalitá, se pure con una vaga e diffusa speranza per un nuovo inizio.
Il 2013 è stato un anno assolutamente perfetto: che pretendere da questo 2014 che, sebbene appena iniziato, parte giá con grandissime aspettative e promesse??
Desideri personali si fondono alla mia passione per Madriz, così che in questo nuovo anno ti auguro, mio caro e sconosciuto lettore e amico italiano che vuoi venire a vivere a Madrid, di vivere le 10 cose più comuni, semplici e magiche della cittá:
1- Vivere intense storie di amore che durano 4 fermate di metro
metro madrid
2- Uscire un sabato pomeriggio per bere una birra con un amico e tornare a casa alle 8.00 della domenica mattina
uscire a madrid
3- Fare una merenda vorace al Museo del Jamon con una caña e un panino parlando con qualche vecchietto castizo
museo del jamon madrid
4- Partecipare alla Fiesta del Orgullo Gay per scoprire che questa è una festa di tutti, e la migliore dell’anno
festa orgullo gay
5- Passare decine e decine di minuti in fila per qualsiasi cosa, e fare amicizia con la gente

amicizia madrid
6- Comprare birra e riso alla cantonese dai venditori ambulanti cinesi alle 4 del mattino, e mangiare tutto voracemente in piedi per strada
madrid di notte
7- Fare 3 ore di fila per entrare al Prado e visitarlo in 1 ora per stanchezza
museo del prado madrid
8- Dormire la siesta nel parco del Retiro e pensare VOGLIO VIVERE QUI!
retiro madrid
9- Avere la sensazione che qui troverai il tuo posto, a prescindere da dove vieni e come sei
Madrid Bear
10- Sapere con certezza che non esiste un luogo migliore al mondo della nostra grande Madrid
madrid

Read More →