Se vuoi conoscere un luogo davvero mágico di Madrid devi dirigerti alla Plaza Mayor, nel cuore della città. Le origini di questa piazza risalgono al secolo XV, quando qui confluivano i cammini di Atocha e Toledo, e questo spazio era chiamato Plaza del Arrabal (Arrabal deriva da Juan II de castilla, chiamato “el Arrabal”) ed era un luogo incredibilmente ricco di vita e attività: commercio, ristorazione, corride ma anche atti pubblici politici e religiosi.

La nostra amata Plaza Mayor ha cambiato nome moltissime volte: nel 1812 un decreto stabilì che tutte le piazze maggiori di Spagna si chiamassero Plaza de la Constitución, successivamente ci chiamò Plaza Real, poi Plaza de la República e finalmente alla fine della Guerra Civile spagnola assunse il nome di Plaza Mayor.
La piazza ha una struttura porticata di panta rettangolare (129×94 metri), completamente chiusa da edifici a tre piani. La piazza dispone di nove porte di accesso, tra cui il famosissimo Arco de Cuchilleros.

Al centro della piazza regna sovrana la statura equestre di Filippo III (che nasconde un piccolo segreto!), iniziata dal nostro connazionale Giambologna e terminata da Pietro Tacca nel 1616.
Quando visiti la Plaza Mayor non dimenticare di mangiare il bocadillo de calamares, davvero tipicissimo a Madrid e in particolare in questa piazza!
Nel periodo natalizio la pizza si anima con un caratteristico mercatino di decorazioni natalizie e stupende lucine: assolutamente da non perdere!!!

A pochi metri dalla Plaza Mayor si trova l’imperdibile Mercado de San Miguel .