Elezioni in Spagna

Mia figlia mette i denti (e so’ dolori!), Uk sconvolge l’Europa votando LEAVE, la Spagna va alle urne per la seconda volta, vince il PP ma ancora senza maggioranza assoluta, l’Italia vince contro la Spagna ed è tutto un godere, tutto questo mentre io sono in Puglia a mangiare i taralli.
E meno male che l’Italia ha vinto la partita, altrimenti sarei caduta in una depressione nera!!!!
Ma parliamo delle elezioni, che le stavamo aspettando come manna dal cielo e invece stiamo messi male, come prima e più di prima.
elezioni spagna
Le elezioni di Dicembre 2015 avevano sancito la fine del bipartitismo spagnolo, le elezioni del giugno 2016 hanno riproposto gli stessi rislutati: il PP (Partito Popolare, destra, con Rajoy) resta il primo partito ma senza maggioranza assoluta (anche se rafforzato con 14 deputati in più), davanti a Psoe, Podemos e Ciudadanos.
Un voto particularmente doloroso per me, perchè ha visto tramontare l’idea che Podemos diventasse il primo partito della sinistra, superando i socialisti, e candidarsi alla guida del governo.

Il Pp di Rajoy si rafforza rispetto a dicembre: cresce di 13 deputati, a quota 137 su 350, con il 33% dei voti. Forse proprio il terremento scatenato dal referendum inglese ha orientato gli elettori a votarela ‘sicurezza’ contro l’avventura di Podemos.
Così i popolari hanno assorbito molti voti del partito moderato emergente Ciudadanos, che è sceso da 40 a 32 seggi e al 12,9%. Per i socialisti c’è stata una leggera flessione a 85 deputati contro i 90 del Congresso uscente.

“Rivendichiamo il diritto di governare, perchè abbiamo vinto”, ha detto il leader del Pp Mariano Rajoy davanti a una folla di sostenitori festanti davanti alla sede del partito.
Questi risultati delle seconde elezioni però non smuovono dalla paralisi del parlamento dopo le politiche di dicembre. Si resta senza maggioranze chiare, e con l’esigenza di raggiungere accordi.
PSOE e Podemos non raggiungono la maggioranza assoluta neanche alleandosi con i piccoli partiti indipendentisti. Stessa situazione per ePP e Ciudadanos.
Pare che l’unica soluzione possibile sia una coalizione tra PP e PSOE, destra e sinistra.
Non ci resta che aspettare. E mi fermo qui, che sono troppo sconsolata.

Read More →
ERASMUS A MADRID

ERASMUS A MADRID

Vuoi perchè indosso sempre degli occhiali da sole enormi che nascondono sapientemente le mie occhiaie di giovane madre insonne, vuoi perchè creaturella mi fa bruciare milioni di calorie e adesso peso più o meno quanto...

Tappe dell’ubriacatura spagnola

Tappe dell’ubriacatura spagnola

Sabato sono stata AL matrimonio, il matrimonio del mio caro, caro, caro (e potrei invecchiare scrivendo CARO) amico Pedro detto Dimitri Petrof e della cara cara Elena. L’emozione, la gioia, i piantiiiii!!!!! W L’AMOREEE! Poi...

Slang madrileño (perchè vivere a Madrid è troppo figo!)

Slang madrileño (perchè vivere a Madrid è troppo figo!)

Le 10 parole di slang madrileño che mi piacciono di più: 1- Piba/pibe: anche chati, tio, cioè qualcuno che ti piace. In generale una persona giovane 2- A pachas: comunemente conosciuto come “a medias” cioè...

Voglio farmi suora (non io, ovviamente!)

Voglio farmi suora (non io, ovviamente!)

Il trash non conosce limiti, soprattutto quando si parla di programmi televisivi. Lo dimostra il nuovo reality in onda da qualche giorno in Spagna: QUIERO SER MONJA, cioè Voglio farmi suora. Cinque pischelle ventenni, che assicurano...