del Corte Inglés e d’altro ancora

Domani parto e ¡voy a darlo todo!
In preda ad un’incontrollabile euforia pre-viaggio ho seguito Pischi One in un’esperienza veramente sadomaso…. e non parlo di sesso MA dell’accompagnare un uomo(1)  indeciso(2) a comprare un costume(3) al Corte Inglés(4) di Nuevos Ministerios (direi il più grande di Madrid)(5) durante i saldi(6)!!! Chechi santa subito!!!
Il Corte Inglés non si sa esattamente perchè piace da morire agli spagnoli, che quando ci vanno si emozionano, hanno le palpitazioni e emanano calore. Per questo al Corte Inglés fa un caldo che non si sopporta.
Poi il Corte Inglés vuole essere fighetto, per questo quasi tutti gli spagnoli che ci vanno camminano un pò impettiti, per darsi un tono. A me piace molto guardarli, sembrano dei gallinoni.
Le cose che più mi hanno colpito di queste intense ore al 2º piano del Corte Inglés sono:
I commessi che sono tutti o calvi o con il riporto, come il zelante señor Ramón, un uomo d’altri tempi

El señor Ramón, davvero professionale

I camerini zozzi da fare schifo persino a me (nella foto tra carte e gattini di polvere il piede di Pischi One che vestito elegante sembra quasi una persona seria;))

il Corte Inglés, la casa degli acari

La vetrinetta dei tocados più cari della storia

sono belli?? non riesco a decidermi se si o no!

Poi siccome dovevo preparare le cose per la partenza non ho potuto fare più foto, e a un certo punto ho anche smesso di osservare per governare un pò i pensieri.
Per il viaggio ho preparato LA FCAZZ

mmmhm

Non scriverò fino al 14, sopravviverai una settimana senza nuovi post?? Io forse no!

Read More →

Male leche a Madrid

Oggi alle 9 del mattino c’è stato il sorteggio dei numeri vincenti della LOTERÍA DE NAVIDAD.
Questo sorteggio qui dei numeri vincenti viene fatti dai bambini del Colegio de San Ildefonso, che una volta estratta la pallina con il numero lo cantano!
niños san ildefonso
Cioè questi bambini qui si passano tutto l’anno cantando i numeri, e sotto sottoposti ad una pressione mediatica che non se ne può più: tutte le sere in tv ci piazzano un bambino del Colegio de San Ildefonso che dice che si sente un po’ nervoso per il canto del numero, e che spera di non sbagliare.
L’anno prossimo mi organizzo in tempo e fondo un comitato di protezione dei bambini del San Ildefonso, cazzo!
Comunque oggi sto con una mala leche acojonante perché quest’anno non ho vinto proprio niente, nemmeno i 20 euro di rimborso del biglietto.
E allora siccome sono arrabbiatissima mi comporterò in modo sovversivo questa notte, svelandoti un piccolo segreto per comprare gli ultimi regali di natale distruggendo il sistema: se val al Corte Inglés di Sol, al secondo piano c’è un punto di informazioni per turisti. Tu presentati lì con la tua carta di identità italiana, e in quanto turista ti faranno una tesserina che ti da diritto al 10% di sconto su ogni articolo. Poi pure se non è vero che sei turista, perché tu vivi a Madrid, che ti frega! Io ieri l’ho fatto, ma mi hanno vista molto gata e mi hanno chiesto il nome del mio albergo, e io ho detto che sono ospita da una amica. Fallo anche tu!! hihihhi! Inoltre, visto che parlar male del Corte Inglés è una delle mie passioni, devo dire che anche quest’anno hanno messo su il Cortylandia , cioè un orrendo parco giochi pieno di mostri e luci che non è altro che un inno al consumismo. Per il motto “porta qui un bimbo normale e te lo vieni a riprendere lobotomizzato”.
Che io non so certa gente che porta i figli in sti posti…

Infine, mio caro amico italiano che vuoi venire a vivere a Madrid, ti comunico che domani (se dio vuole, e dio in minuscola sempre perché sono incazzatissima!) ho un volo low cost to orecchiette alle cime di rapa, quindi ¡feliz navidad!

Read More →