Cinema spagnolo (molto al di là di Almodovar)

Siccome questo sabato conclude (e speriamo a cristo che lo faccia presto!) una settimana un po’ dura, il cielo è grigio, la stanchezza è tanta e i pensieri frullano ho pensato di aprire una tendina su una parte per me interessantissima della cultura spagnola, che ovviamente non è solo alcol, fiesta, botellón, movida madrileña e affini ma anche dolore storico.
Oggi parlo de LA CABINA un meraviglioso lungometraggio di terrore (dura 34 minuti) del 1972 scritto da Antonio Mercero e protagonizzato da un sublime José Luis López Vázquez, nel ruolo di un qualsiasi spagnolo che entra in una cabina telefonica per fare una chiamata e…
Le interpretazioni de La Cabina sono le più disparate: dalla paralisi della società spagnola degli anni ’70 di fronte al governo franchista alla critica alla chiesa, ma secondo me il fascino inquietante di questa opera è dato dalla sua crudele attualità, e dalle troppe possibilità di lettura che possiamo darle.

Read More →