Pedalando per Madrid Río

Qualche giorno fa, sotto ricatti di natura sessuale, ho accompagnato PischiOne a fare una passeggiata con la bici per Madrid Rio, il nostro MERAVIGLIOSO parco/pista ciclabile che incrocia, bacia e si fonde con el río, cioè il fiume Manzanares caro a noi italiani per la manzoniana memoria de Il cinque Maggio.
Se accompagni il tuo pischello a fare una passeggiata in bici assicurati, mia cara amica italiana che vuoi venire a vivere a Madrid, che il dislivello tra la qualità delle vostre bici sia minimo, qualora non possa essere inesistente.
Perchè se tu vai con una bici usata comprata su internet da una sinistra signora e il tuo fidanza pedala una Orbea da 450 euro il tuo concetto di salita, discesa, vicino e lontano sarà molto diverso dal suo. Capito?????????
Quello che mi è piaciuto di più della passeggiata è stato guardare i ponti, andando non verso Principe Pio ma verso sud, verso la terronia de Madrid, sognando focacce, braciole, panzerotti e calore fisico e umano.
Il mio ponte preferito è il Puente de Arganzuela, che è il mio distretto, cioè la mai zona.
Questo ponte è come un ricciolo di metallo gigante, ed è bellissimo sia fuori che dentro
Il ricciolone

Anche il Puente de Toledo è bellissimo, ma come direbbe mia mamma è di una bellezza diversa, più matura

E poi scendendo scendendo verso El Matadero c’è un gioiellino

che all’interno è tutto decorato

Da dentro e de fuori le cose non sono mai uguali

Poi lungo il Madrid Río ci sono anche dei ponticini più discreti, ma comunque con un loro fascino, come quello del puntone rosso da cui pendono altalene

I ponti mi piacciono perchè uniscono, ti fanno vedere le cose dall’alto, li puoi guardare dal basso senza nessun assurdo sentimento di inferiorità, decorano, caratterizzano, escrimono idee.
I ponti sono bellissimi, e io dopo questa passeggiata sono contenta di vivere vicino Madrid Río, anche se per colpa del sellino mi fa male il culo :(

Read More →

Madrid rio: troppo bello!

Qualche giorno fa sono stata colta da un desiderio assolutamente inedito per me: fare sport nella natura.
Cioè a dire la verità sono stata prima implorata e poi minacciata da Pischi One che voleva andassi con lui a fare un giro in bici lungo il Madrid Rio, cioè il bellissimo parco (un po’ afoso, se posso dire la verità, poiché hanno piantato alberi piccolissimi, esili e senza foglie ma in ogni caso gli esperti hanno garantito che tra 10-15 anni ci sarà ombra) che costeggia il troppo spesso dimenticato fiume Manzanares.
Il Madrid Rio è davvero lunghissimo e pieno di gente sana e felice che fa sport o passeggia innamorata.
Anche i cani che camminano in questo parco sono tutti splendidi, pelosoni e vigorosi.

Un BEL cane di Madrid Rio

Un BEL cane di Madrid Rio

Le cose che questa volta più mi hanno impressionato di Madrid Rio visto dalla bici sono:
• il Puente Perrault,che sembra un gigante bigodino di metallo

madrid Puente Perrault

Il ponte-bigodino

• la PLAYA URBANA, che è una specie di pozzangherona con acqua di fiume che arriva alle ginocchia. Ma che vuoi?? Noi a Madrid siamo fatti così!

playa urbana madrid

Figuranti si bagnano nella PLAYA URBANA di Madrid

Poi presa da un’incontrollabile energia ho proposto a Pischi One di andare al lago di Casa de Campo, dove ero già stata il giorno del mio compleanno, ma con el teleferico e non sudando come un jabali su una bicicletta!
Del lago de casa de Campo ho apprezzato molto la zatterina piena di uccelli: quanta poesia!

lago

i giardini giapponesi ci fanno un baffo!

Mentre tornavo a casa mi sono messa a guardare tutta questa natura urbana, il Manzanares abbracciato da alberelli e ponti, la gente contenta, gli animali, la città a pochi passi e mi sono sentita profondamente felice.
Tornata a casa ho trovato un appartamento su Wimdu vicino Madrid Rio per quando verranno i miei zii: affitterò delle bici e li porterò a Casa de Campo! ¡Madrid te quiero!

Read More →